Dall’archivio dell’ Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria

SEGNI DALLA PREISTORIA
Arte rupestre italiana dall’Archivio IIPP

Nel trentennale dalla scomparsa di Paolo Graziosi, fondatore e presidente dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, l’IIPP ha deciso di puntare l’obiettivo sul proprio fondatore e sul suo più significativo ambito di studi: l’arte preistorica italiana.
Attraverso le parole di Paolo Graziosi e ripercorrendo i suoi più importanti scavi e le sue ricerche in Italia, è stato possibile creare un viaggio virtuale all’interno di luoghi di straordinaria bellezza, che conservano le tracce della più antica arte dell’uomo.
Un percorso nell’arte preistorica italiana che renda accessibile un patrimonio straordinario di immagini spesso situate in grotte non visitabili: dalle incisioni dei cacciatori raccoglitori del Paleolitico di Papasidero (Calabria) e Levanzo (Sicilia), attraverso le pitture neolitiche di Levanzo e Porto Badisco (Puglia), fino alle incisioni della tarda Preistoria in Valcamonica (Lombardia). Segni che arrivano fino a noi dalle profondità del tempo.

Regia
Vincenzo Capalbo e Marilena Bertozzi – Art Media Studio Firenze
Consulenza scientifica
Anna Revedin, Luca Bachechi, Silvia Florindi

Copyright IIPP – Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria 2019